Tags

, , , ,

titoloconvegno

Me ne vado in gita raccogliendo un invito dei bibliotecari di Crema che hanno organizzato una giornata di riflessione davvero originale nel mondo delle biblioteche. Il 30 maggio prenderò parte assieme a tanti amici e (ex-?) colleghi alla giornata “I bibliotecari si raccontano: sfide opportunità e alleanze” 

Yes, I did it again! Lo so che mi ero ripromessa di non andare più in giro a parlare di biblioteche perché ormai è un tema sul quale non lavoro più e ci sono tanti bravi e preparati bibliotecari che hanno cose intelligenti da dire, ma la tavola rotonda di Crema ha qualcosa di speciale.
Innanzitutto perché non si parla del contenitore e del contenuto ma dell’anima sociale della biblioteca: i professionisti che vi lavorano e poi perché ci sono al tavolo tante persone che stimo e con le quali sono in relazione solo online e non vedo l’ora di conoscere di persona (con una certa ansia da primo appuntamento).

Il programma vede (in ordine di apparizione): Anna Galluzzi (che scrive di biblioteconomia con una profondità critica invidiabile e ha una montatura degli occhiali bellissima), la “mia” Caterina Ramonda con cui ho condiviso l’Università e le gioie del blog, Roberta Cirmbelli di Extratime (che bello quando i bibliotecari usano per definirsi la qualifica di blogger), Virginia Gentilini che non mi sembra possibile che ancora non conosco di persona (adoro il suo blog a partire dalla frase “Le biblioteche sono piene di libri, ma è solo un caso”, le chiederò come fa a leggere tutta quella roba di cui scrive, è il mio “bigino” sui social media), poi ci sarei io con le mie fregnacce e infine Francesco Serafini che è quasi un vicino di casa ma che non ho mai conosciuto di persona.

Tutti a parlare dell’essere bibliotecario oggi. Sono davvero curiosa di sapere che immagine dipingeremo. Ci sarebbe da invitare qualche giornalista che ripropone sempre le stereotipate immagini del bibliotecario. Anzi giornalisti o tutti voi che avete l’idea del topo di biblioteca se volete venire siete ben accetti, ma ricordatevi di iscrivervi! 

Advertisements